9 ottobre Giornata Nazionale in memoria delle Vittime dei disastri ambientali e industriali

Da il 30 settembre 2011
Istituita dal Parlamento con legge 14 giugno 2011 n. 101, la Giornata Nazionale in memoria delle Vittime dei disastri ambientali e industriali si terrà ogni anno il 9 ottobre con lo scopo di promuovere attività di informazione e sviluppare una maggiore consapevolezza dei rischi connessi ad interventi che alterano gli equilibri del territorio.  9 ottobre Giornata Nazionale in memoria delle Vittime dei disastri ambientali e industriali  Il 9 ottobre, anniversario del disastro del Vajont, è da quest’anno “Giornata Nazionale in memoria della Vittime dei disastri ambientali e industriali”. Lo ha stabilito il Parlamento con la legge 14 giugno 2011 n. 101 che prevede vengano “organizzati sul territorio nazionale manifestazioni, cerimonie, incontri e momenti comuni di ricordo dei fatti accaduti e di riflessione sui fatti medesimi al fine di promuovere attività di informazione e di sensibilizzazione e di sviluppare una maggiore consapevolezza dei rischi connessi ad interventi che alterano gli equilibri del territorio e della necessità di tutelare il patrimonio ambientale del Paese”. In regione varie iniziative organizzate dalla Presidenza del Consiglio Provinciale di Trento e dall’Assessorato alla cultura del Comune di Merano in collaborazione con la Fondazione Stava 1985 Onlus La Giornata Nazionale in memoria della Vittime dei disastri ambientali e industriali è “solennità civile” e sarà celebrata in regione con alcune iniziative che si svolgeranno dal 30 settembre al 15 ottobre a Trento e a Merano in collaborazione con la Fondazione Stava 1985 Onlus.  9 ottobre Giornata Nazionale in memoria delle Vittime dei disastri ambientali e industriali  A Trento, per iniziativa della Presidenza del Consiglio Provinciale, sarà allestito il percorso didattico sulla catastrofe del 19 luglio 1985 in val di Stava e si terrà un incontro-dibattito aperto alla cittadinanza. Il percorso didattico sarà esposto dal 30 settembre al 6 ottobre nell’atrio di Palazzo Trentini in via Manci 27 e potrà essere visitato tutti i giorni, domenica esclusa, dalle ore 10 alle ore 18. L’incontro-dibattito, in programma giovedì 6 ottobre con inizio alle ore 17.30 nella Sala dell’Aurora di Palazzo Trentini, sarà introdotto dal presidente del Consiglio Provinciale Bruno Dorigatti e dal presidente della Fondazione Stava 1985 onlus Graziano Lucchi. A Merano, per iniziativa dell’Assessorato alla cultura del Comune di Merano, il percorso didattico sulla catastrofe di Stava sarà esposto presso il Centro della Cultura in via Cavour 1. L’esposizione sarà inaugurata venerdì 7 ottobre alle ore 18 e potrà essere visitata fino al 15 ottobre da martedì a venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 22.30, sabato dalle 16 alle 22.30. Sabato 15 ottobre alle 20.30 si terrà una serata informativa che sarà introdotta dal vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Merano Giorgio Balzarini, dalla proiezione del film “Stava 19 luglio”, per la regia di Gabriele Cipolliti con Andrea Castelli e i ragazzi di Tesero, e dalla relazione del presidente della Fondazione Stava 1985 onlus Graziano Lucchi su genesi, cause e responsabilità della catastrofe di Stava. Fondazione Stava 1985 onlus www.stava1985.it info@stava1985.it

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>