Attivo da oggi il Centro di Ascolto per i Disturbi Alimentari

Da il 12 aprile 2016
fontana lilla predazzo 1

E’ attivo da oggi, martedì 12 aprile, il Centro di ascolto per disturbi del comportamento alimentare di Cavalese, nato per volontà di alcune famiglie della valle che per esperienza personale sanno quanto sia importante trovare il supporto e le comprensione degli altri nell’affrontare il percorso che accompagna la risoluzione di questo tipo di disturbi.

Un Centro che non offre supporto sanitario, ma semplicemente la possibilità di confrontarsi con chi conosce questo problema: ad alternarsi allo sportello saranno alcuni volontari formati, in particolare genitori, la psicoterapeuta Sarah Vian e la nutrizionista Francesca Ruggiero. “Abbiamo voluto offrire anche in Fiemme e Fassa un servizio di ascolto e supporto come quello proposto da Arca (Associazione Ricerca Comportamento Alimentare) di Trento: un servizio di qualità, dove tutti noi abbiamo trovato quell’appoggio e quel sostegno di cui avevamo bisogno nelle fasi più critiche della malattia delle nostre figlie”, raccontano i primi tre genitori che hanno fortemente voluto lo sportello e si sono messi a disposizione per i colloqui.

“Trento è lontano e spesso le trasferte sono faticose, fisicamente e psicologicamente: per questo abbiamo deciso di offrire a mamme e papà, ma anche ad amici, insegnanti, fidanzati, fratelli e sorelle, un luogo dove sentirsi meno soli, dove trovare, oltre a indicazioni pratiche sui centri e gli specialisti da contattare, soprattutto comprensione e empatia, senza nessun tipo di giudizio”.

I volontari e le due professioniste si sono presentati venerdì scorso a Cavalese nel corso di una serata pubblica in cui si è parlato del ruolo della famiglia nel disturbo alimentare, con la psicoterapeuta Angela Bertoldi e alcuni volontari di Arca Trento. I disturbi alimentari, infatti, coinvolgono l’intero nucleo familiare, che si trova a dover trovare un nuovo equilibrio, affrontando insieme il lungo e complesso percorso verso la guarigione. Proprio per questo ad aver bisogno di supporto non sono solo le persone che soffrono di disturbi alimentari, ma anche chi condivide la quotidianità con loro.

Lo sportello sarà aperto, al piano terra della Comunità Territoriale della Valle di Fiemme, ogni martedì dalle 16 alle 18, con accesso su appuntamento (telefonando al numero 0462 241351 negli stessi orari di apertura). Ogni primo e secondo martedì del mese saranno presenti i genitori volontari, mentre il terzo e quarto martedì si renderanno disponibili la psicoterapeuta e la nutrizionista.

fontana lilla predazzo Attivo da oggi il Centro di Ascolto per i Disturbi Alimentari

 fiocchetto lilla 1 1024x715 Attivo da oggi il Centro di Ascolto per i Disturbi Alimentari

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi