Bambini Bielorussi, l’accoglienza di Fiemme

Da il 5 novembre 2015
bambini bielorussi fiemme

ACCOGLIENZA DEI BAMBINI BIELORUSSI: UN PROGETTO CHE HA COINVOLTO L’INTERA VALLE

Sono ripartiti martedì 3 novembre i venti bambini bielorussi ospiti per un mese a Lago di Tesero, nell’ambito del progetto dell’Associazione Trentina “Aiutiamoli a vivere”. La vacanza di risanamento terapeutico è stata organizzata dal comitato Val di Fiemme, accoglienza avviata nel 1994 a Tesero, dapprima con l’ospitalità in famiglia, poi, dal 2011 con la permanenza del gruppo a Villa Madonna del Fuoco a Lago di Tesero, struttura di proprietà del C.T.G. di Forlì.

Negli ultimi anni erano stati accolti bambini audiolesi, quest’anno, invece, sono arrivati 20 bimbi, tra i 7 e i 12 anni, di due istituti bielorussi differenti, accompagnati da due insegnanti e da un’interprete. Nel corso di queste settimane, il gruppo ha avuto a disposizione un’aula per le lezioni all’interno della scuola elementare di Tesero, ha partecipato ad attività sportive e culturali, a pomeriggi di animazione e ad uscite alla scoperta del territorio, da Lavazè a Paneveggio, da Pampeago al Costalunga, luoghi che hanno incantato i bambini e le insegnanti. “La Bielorussia – spiega la presidente del comitato Val di Fiemme, Mariapia Valentini – è un’area ancora fortemente contaminata. Questo mese in Italia è quindi molto importante per i bambini che possono vivere in un ambiente sano, depurando così il loro organismo.

Ma queste settimane sono anche una sorta di cura affettiva: questi bambini, infatti, vengono da situazioni familiari molto difficili, vivono in condizioni dure in istituto e hanno tantissimo bisogno d’amore. Sono bastati pochi giorni per notare in molti di loro miglioramenti nella capacità comunicativa e di socializzazione”. Nei giorni scorsi si sono recati in visita alla struttura di Lago anche i rappresentanti delle Amministrazioni: Giovanni Zanon e Michele Malfer, rispettivamente presidente e vicepresidente della Comunità di Valle, Elena Ceschini, sindaca di Tesero, e Pina Vanzo, assessora del Comune di Cavalese, che hanno potuto vedere di persona la felicità dei bambini ospitati. Emozionate e commosse per l’accoglienza ricevuta anche le insegnanti Elena e Irina e l’interprete Alessandra: “Siamo stati accolti con tanto affetto.

La generosità, le attenzioni, le cure ricevute sono state un toccasana per i bambini, che hanno vissuto come in una favola. A tutti quanti va il nostro grazie”. La presidente Valentini sottolinea: “Questa iniziativa assume ancora più valore se pensiamo che coinvolge tantissime persone e realtà della valle: Comuni e Comunità di Valle, l’Associazione Cuochi di Fiemme che si è occupata alla grande della cucina, fornitori che hanno offerto alimenti e bevande o praticato sconti sugli acquisti, le Casse Rurali, sempre sensibili, la Cornacci che ha messo a disposizione i pulmini.

Molti i gruppi che hanno animato i pomeriggi, molto festoso quello della festa di compleanno, con i regalini del negozio Hobby Model Cicli e la meravigliosa torta offerta dalla Pasticceria Elisiana. Un grande grazie va a tutti coloro, gruppi e privati, che hanno contribuito con offerte ad un’iniziativa che è molto onerosa. La gioia e l’affetto dei bambini e la partecipazione di tutta la comunità ci danno la forza per continuare a credere in questo progetto, che, nonostante le difficoltà economiche, speriamo di riuscire a riproporre”.

bambini bielorussi fiemme 1024x765 Bambini Bielorussi, laccoglienza di Fiemme

Questo articolo è stato letto 3471 volte!

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi