Campionati Trentini Biathlon calibro 22 – Le Classifiche

Da il 11 febbraio 2016
Biathlon-Revival-

LUNEDI 08 FEBBRAIO 2016 / PREDAZZO-LAGO DI TESERO / BIATHLON  CAMPIONATI  TRENTINI  2016 – CALIBRO 22 – ARIA COMPRESSA  e  REVIVAL                    

Assegnati i titoli trentini di biathlon al Centro dello sci nordico di Lago di Tesero grazie all’organizzazione dell’Us Dolomitica ASD di Predazzo.

La nostra Società Dolomitica ha iniziato ancora tantissimi anni fa a seguire il biathlon con l’organizzazione dei Giochi della Gioventù e è ancora in pista per portare avanti questa bellissima disciplina che ha dato al nostro sodalizio anche bravissimi atleti arrivati a gareggiare in Coppa del Mondo ma anche a Mondiali e Olimpiadi.

Un appuntamento allestito in un giorno feriale viste le vacanze di Carnevale e che ha visto al via i ragazzi di tutti gli Sci Club che praticano in provincia questa avvincente disciplina. Gare suddivise fra calibro 22 per gli atleti Aspiranti e Giovani, mentre dai Cuccioli agli Allievi si sono cimentati con i fucili ad aria compressa. Al termine di una mattinata di competizione intense si sono laureati nuovi Campioni Trentini Simone De Godenz della Cornacci fra i giovani, Tommaso Giacomel del Primiero fra gli aspiranti, Lucrezia Parolari del Lavazé Varena ed Elia Zeni della Cornacci fra gli allievi, Carlotta Nardin del Castello di Fiemme e Christoph Pircher del Primiero fra i ragazzi, per finire con Alessia Forlin e Paride Gaio (entrambi del Primiero) fra i cuccioli.

Perentorie le due affermazioni fra i più grandi con Simone De Godenz che ha primeggiato fra gli under 19 al termine dei 5 giri di 1500 metri previsti dai tracciatori con partenza mass start a skating. De Godenz della Cornacci ha infatti chiuso la sua prova con il tempo di 37’57”3, staccando di ben 7 minuti la coppia della Dolomitica formata da Filippo Vanzetta ed Emanuele Tombesi. Particolarmente veloce e preciso, a parte la prima serie di tiri, Tommaso Giacomel del Primiero, che ha primeggiato fra gli aspiranti chiudendo con il tempo di 33’48”, precedendo di 4’12” Nicolò Nones del Castello di Fiemme, quindi a soli 5 secondi dall’argento ha chiuso Riccardo Amort della Dolomitica. Passando alle gare ad aria compressa fra le allieve sui 4 km ha primeggiato Lucrezia Parolari del Lavazè Varena, capace di staccare di 3 minuti Martina Filippi Gilli del Primiero, mentre fra i pari età si è imposto Elia Zeni della Cornacci con un solo errore al secondo poligono, precedendo Giacomo Varesco del Castello di Fiemme di 32 secondi, quindi terzo Samuele Lorenzoni della Cornacci a 3’31”.

Scendendo di categoria fra i ragazzi sui 3 km il più veloce è stato Christoph Pircher del Primiero (un solo errore per lui al secondo poligono), che ha staccato di 1’22” il compagno di squadra Gabriel Casagrande, quindi a 1’28” Enrico Vanzetta della Cornacci. Per quanto riguarda le ragazze Carlotta Nardin del Castello di Fiemme con il tempo di 16’31”, seguita da Rachele Gaio del Primiero a 34 secondi, quindi Fabiana Carpella della Cornacci a 1’57”.

Biathlon Revival  Campionati Trentini Biathlon calibro 22   Le Classifiche

Passando ai cuccioli in campo femminile sui 3 km si è imposta Alessia Forlin, sulla compagna di squadra Anna Canteri, con la nostra portacolori giallloverde Dolomitica Chiara Giacomelli terza; mentre fra i maschietti doppietta del Primiero con Paride Gaio, davanti ad Alessandro Iagher (entrambi senza errori al poligono), con Lorenzo Craffonara della Dolomitica terzo e ancora per la nostra società al quarto posto Thomas Baldessari, quinto posto per Fabrizio Felicetti e settimo classificato Christian Ceol.

In serata con I fari si è svolto anche il Biathlon Revival 2016 con la partecipazione di alcuni ex atleti molto contenti di ritrovarsi in compagnia per scambiare quattro chiacchere e vedere se si riesce ancora a fare centro dopo lo sforzo sugli sci stretti fatto magari anche in maniera esagerata e senza o poca preparazione. Gara sprint sugli 800 metri a giro di fondo con due prove di tiro in piedi e con l’utilizzo della carabina calibro22 lasciata però al poligono e sporta sul posto dai nostri tecnici. Partenze a batterie di 4 atleti poiche quelli erano i fucili che la nostra società a potuto mettere a disposizione per tutti. Subito due batterie femminili e a seguire quattro batterie maschili, per tutti sono stati presi i tempi impiegati sugli sci ed aggiunti 15 secondi per ogni errore al poligono.

us dolomitica banner sponsor stagione 2016 Campionati Trentini Biathlon calibro 22   Le Classifiche

Nella categoria femminile è risultata vincitrice Lucrezia Parolari Us lavazè miglior tempo sugli sci 5’42.0 e solo tre errori al poligono nella prima serie, al secondo posto Stephanie Brigadoi della Dolomitica sesto tempo sugli sci ma leggermente più precisa delle compagne al poligono, terzo posto per Anna Pradel venuto apposta dal Primiero accompagnata dalla mamma, sempre per la Dolomitica ricordiamo il quarto posto di Nicole Brigadoi attualmente allenatrice del gruppo cuccioli/ragazzi della Dolomitica e ottavo posto per Nunzia Morandini Maestra al corso scuole di sci fondo della Dolomitica che ha voluto cimentarsi nella nuova specialità per poter poi trasmettere le sue emozioni anche ai più piccoli che stanno imparando sotto la sua guida.

Nella gara maschile podio tutto Dolomitica dove a dire tutta la verità troviamo sui primi due gradini atleti che avevano già gareggiato al mattino nei Campionati Trentini mentre al terzo posto si classifica Luca Tomasi attualmente nostro tecnico dei materiali fondo che ha si fatto segnare il miglior tempo sugli sci stretti ma ha commesso qualche errore di troppo al poligono, al quarto posto un fondista della Monti Pallidi di Moena Giovanni Ticcò che ha voluto provare questa esperienza e poi nell’ordine Dolomitica al quinto Manuel felicetti, sesto il fondista Riccardo Bernardi, settimo Martino Dalle Mulle, ottavo Davide Brigadoi, nono Michele Guadagnini, decimo Mattia Demozzi che per l’occasione ha saltato gli allenamenti della 1a squadra del calcio, undicesimo per la Cornacci Stefano Mich anche lui un fondista, dodicesimo Francesco Gabrielli e tredicesimo Giovanni Baldessari. Per finire una bella premiazioni per tutti i partecipanti e pizza in compagnia per chi è rimasto con un arrivederci al prossimo anno.

Questo articolo è stato letto 1206 volte!

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi