Castello di Fiemme, cresce la protesta contro il parcheggio alle bocce

Da il 4 aprile 2019
parcheggio bocce castello

Castello di Fiemme.  Diventa un caso la protesta “Social” contro il parcheggio alle bocce

Un video che spiega i motivi del no al parcheggio spopola su Facebook e WhatsApp ed è stato visto in due giorni da migliaia di persone.

Pubblicato originariamente sulla pagina Facebook del Gruppo “Impegno Civico”, il video elenca con una grafica semplice e diretta i motivi per i quali il parcheggio sarebbe un grave danno per Castello.

Quella che i creatori del video definiscono “la colata d’asfalto”, servirebbe solo a compiacere la pigrizia e l’egoismo di chi, pur di non fare 50 metri a piedi, è disposto a compromettere l’ambiente e la vivibilità del borgo. Basterebbe invece riorganizzare i numerosi molti posti auto esistenti in zona per riuscire a migliorare la disponibilità per le soste brevi.

Come sostengono gli artefici della protesta “Social”, il progetto distruggerebbe un’area tradizionalmente destinata a spazio di incontro e gioco per i più piccoli. Nel video si parla di una cementificazione massiccia (ben 17 posti auto), definita inutile, costosa e dannosa.

Nel filmato si evidenziano molteplici svantaggi: il luogo dove si vorrebbe realizzare il parking di tipo metropolitano si trova nel centro di Castello di Fiemme, di fronte all’asilo e a pochi metri dalle scuole. Per questo si creerebbero pericoli e problemi di sicurezza legati all’aumento del traffico automobilistico, oltre a mettere a rischio la salute dei bambini che proprio in quella zona passano molto del loro tempo.

Tra le argomentazioni elencate vi è pure quella ecologica: risulta evidente il danno ambientale che si provocherebbe distruggendo una collinetta e sostituendola con asfalto e muri di cemento. Anacronistica viene definita l’idea di cementificare il paese proprio mentre sta rinascendo una coscienza ecologista e i giovani in tutta Europa lottano per difendere l’ambiente e il loro futuro.

Inoltre, l’intervento risulterebbe decisamente antiestetico: una vera bruttura proprio al centro del paese.

Nella parte finale si annuncia che verranno diffuse le alternative possibili e verranno fornite informazioni sulle iniziative di protesta in atto. Tale fermento fa pensare che a breve ci saranno novità sull’argomento.

Il video è visibile su Facebook nella pagina “Impegno Civico”.

    tutto benne a castel Castello di Fiemme, cresce la protesta contro il parcheggio alle bocce

Questo articolo è stato letto 120492 volte!

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi