Disturbi alimentari, a Cavalese un nuovo centro di ascolto

Da il 4 aprile 2016
disturbi alimentari cavalese fiemme

Serata di presentazione del progetto, in programma venerdì 8 aprile alle 20.30 a Cavalese

Un luogo per sentirsi meno soli, per incontrare persone che hanno dovuto confrontarsi con le stesse difficoltà e professionisti capaci di dare consigli e indicazioni pratiche: sarà attivo dalla prossima settimana il nuovo Centro di ascolto per disturbi del comportamento alimentare di Cavalese, nato per volontà di alcune famiglie della valle che per esperienza personale sanno quanto sia importante trovare il supporto e le comprensione degli altri nell’affrontare il lungo e difficile percorso che accompagna la risoluzione di questo tipo di disturbi.

Alcuni genitori collaboratori volontari dell’Arca Trento (Associazione Ricerca Disturbi Alimentari), dopo aver frequentato un apposito corso di formazione, hanno deciso di mettersi a disposizione di altri genitori, ma anche di fratelli e sorelle, amici, insegnanti, educatori e di quanti a vario titolo si confrontano con chi soffre di disturbi di tipo alimentare. Disturbi sempre più frequenti: a livello italiano sono coinvolte 10 ragazze su 100 della fascia d’età tra i 12 e i 25 anni; in Trentino ogni anno si registrano 150 nuovi casi.

063ee9aeb9f60efa02823e51450f82ce XL Disturbi alimentari, a Cavalese un nuovo centro di ascolto

Un percorso, quello verso la guarigione, che coinvolge l’intera famiglia. Ed è proprio questo il tema scelto per la presentazione pubblica dello sportello, ospitato al piano terra della sede della Comunità Territoriale della Valle di Fiemme, che ha messo a disposizione gratuitamente un locale, cogliendo l’importanza e l’utilità dell’iniziativa. Al Centro si alterneranno volontari formati, in particolare genitori, la psicologa Sarah Vian e la nutrizionista Francesca Ruggiero. “La famiglia nel disturbo del comportamento alimentare” è il titolo della serata di presentazione del progetto, in programma venerdì 8 aprile alle 20.30 nella sala conferenze “Don Frasnelli” della biblioteca di Cavalese.

disturbialimentariitalia Disturbi alimentari, a Cavalese un nuovo centro di ascolto

Interverranno la psicoterapeuta Angela Bertoldi e, con le loro testimonianze, i volontari di Arca di Trento e i collaboratori volontari di Fiemme e Fassa. A moderare l’incontro sarà Luisa Dorigatti, anche lei volontaria Arca. La serata, organizzata in collaborazione con la Comunità Territoriale della Valle di Fiemme, il Distretto Famiglia di Fiemme e l’associazione Consult@noi, prevede anche la partecipazione del gruppo musicale Good Wine (composto da Daniele Defrancesco, Francesco Daffini, Rebecca Sandri e Leonardo Brigadoi) e delle ballerine Maria Vinante e Giada Zeni, che eseguiranno degli intermezzi musicali e danzanti.

disturbi alimentari i neuroni che silenziano la fame Disturbi alimentari, a Cavalese un nuovo centro di ascolto

Una serata aperta a tutti per parlare di un tema sempre più attuale e per trasmettere un messaggio di speranza: insieme i disturbi alimentari si possono superare. Ed è proprio da questa volontà di unione, sostegno reciproco e collaborazione che nasce il Centro di ascolto.

disturbi alimentari cavalese fiemme Disturbi alimentari, a Cavalese un nuovo centro di ascolto

Questo articolo è stato letto 1974 volte!

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi