Fiemme è il set delle riprese di «Alberi che camminano» con Erri de Luca

Da il 11 settembre 2013
erri de luca in valle di fiemme per film alberi che camminano 3

 La Valle di Fiemme diventa protagonista del film. Tra gli «attori» i boscaioli Giacomelli di Molina e Morandini di Predazzo Poi i violini della Valmaggiore e la Ciresa di Tesero.

«L’albero è una figura opposta al movimento: dove nasce muore. Oppure se viene da un vivaio, dov’è piantata muore. Però esiste una seconda vita, che inizia quando smette di scorrere la linfa nei suoi vasi. È la vita del legno.

Suo prodigio non è solo il fatto che brucia, offrendo con il fuoco il calore all’accampamento della specie umana. Sua maggiore virtù è che galleggia. Così è stato possibile imparare il mondo, che è liquido in gran parte». È questa «seconda vita» del legno, per riprendere la citazione di Erri De Luca, la trama di «Alberi che camminano». Lo scrittore napoletano, dopo il film «Il turno di notte lo fanno le stelle», è l’autore del documentario prodotto da «OH!PEN » e girato in questi giorni in val di Fiemme. Ieri, le riprese si sono concluse nella segheria della Magnifica Comunità a Ziano. Una produzione supportata in parte da Trentino Film Commission, cioè dalla Provincia, e che in valle ha trovato la collaborazione dell’Azienda per il turismo.

Dieci giorni intensi, per gli otto membri della troupe, rapiti dal fascino di una valle che anche sulla «seconda vita» del legno ha costruito la sua storia millenaria e la sua ricchezza. C’è (primo giorno di  riprese) la croce in legno del Corno Nero, C’è il lavoro dei mitici boscaioli di Fiemme, per attori  Vitale, Patrizio e Moreno Giacomelli di Molina e la famiglia Morandini di Predazzo con il giovane Davide Baiocco: il documentario ne racconterà la giornata nel bosco, dal taglio al recupero con la teleferica. Ci sono le immagini della recente festa del boscaiolo, la giovane violinista che suona tra gli abeti di risonanza della Valmaggiore.

E, ancora, il racconto dell’albero che diventa strumento musicale nella fabbrica di tavole armoniche Ciresa di Tesero, l’esperienza della liutaia Cecilia Piazzi, la lunga barba bianca di Brunelio Lazzeri di Capriana che plasma il legno per farlo diventare giocattolo… Oggi, la troupe lascia la valle di Fiemme. Nei prossimi giorni, continuerà ad intrecciare storie di alberi e storie di uomini visitando le Cartiere del Garda, gli uffici di Arca che certifica le costruzioni in legno e una comunità dove la lavorazione del legno diventa terapia che per chi soffre il disagio mentale. Il 26 settembre, le riprese saranno ultimate. Poi, il montaggio. Il  prossimo anno la distribuzione, con l’anteprima in qualche festival e l’uscita sul mercato anche in dvd.

erri de luca in valle di fiemme per film alberi che camminano Fiemme è il set delle riprese di «Alberi che camminano» con Erri de Luca

erri de luca in valle di fiemme per film alberi che camminano 1 Fiemme è il set delle riprese di «Alberi che camminano» con Erri de Luca

erri de luca in valle di fiemme per film alberi che camminano 2 Fiemme è il set delle riprese di «Alberi che camminano» con Erri de Luca

erri de luca in valle di fiemme per film alberi che camminano 3 Fiemme è il set delle riprese di «Alberi che camminano» con Erri de Luca

Questo articolo è stato letto 25560 volte!

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi