In Provincia con 15.000 firme per salvare l’Ospedale di Fiemme

Da il 7 novembre 2014
ospedale fiemme cavalese

Venerdì 14 novembre 2014 avverrà la consegna della petizione “LA SANITA’ NELLA VALLE DI FIEMME NON UN PRIVILEGIO, MA UN DIRITTO”  con  le quasi 15.000 firme raccolte nelle Valli di Fiemme, Fassa, Cembra e nei comuni limitrofi del Sudtirolo, oltre che dai numerosi turisti che frequentano le nostre valli. La petizione e le firme saranno consegnate, da parte della associazioni di volontariato promotrici di questa iniziativa, al Presidente della Provincia Autonoma di Trento, venerdì 14 novembre alle ore 17.00 presso la sala Fedrizzi nel palazzo della Provincia. Alla consegna sono stati invitati anche i rappresentanti politici locali e provinciali delle valli e dei vari paesi coinvolti. Grazie molte!    Giovanni Zanon

ospedale fiemme cavalese In Provincia con 15.000 firme per salvare lOspedale di Fiemme

Leggi tutto l’articolo del lancio della petizione

PETIZIONE POPOLARE a difesa dell’Ospedale e potenziamento dei Servizi Sanitari nella Valle di Fiemme

“ LA SANITA’ NELLA VALLE DI FIEMME NON UN PRIVILEGIO MA UN DIRITTO!”

L’Ospedale di Fiemme come altri ospedali di valle a causa della riorganizzazione della rete ospedaliera trentina, corre un grande rischio di ridimensionamento in alcuni servizi o unità operative essenziali e vitali, come il punto nascite, l’attività chirurgica e l’anestesia. Questa ventilata riorganizzazione comporterà, se attuata, delle grandi difficoltà non solo per la nostra gente che si vedrà costretta a recarsi a Trento piuttosto che a Bolzano, ma anche a tutti i turisti che scelgono le nostre valli anche per la presenza di un servizio sanitario efficiente ed efficace. Non è sufficiente avere la garanzia che sarà realizzata una nuova struttura, cosa che tutti auspichiamo ed apprezziamo, ma la riorganizzazione voluta dall’Azienda Sanitaria dovrà tenere bene in considerazione quanto riportato dalla legge di riforma della sanità trentina, che ispira il servizio sanitario provinciale all’ “…uguaglianza sostanziale e accessibilità ai servizi su tutto il territorio provinciale…” Per questo chiediamo una sanità vicina ai cittadini che abitano le valli e che garantisca anche a questi standard di efficienza e sicurezza. I sottoscrittori della presente petizione “ LA SANITA’ NELLA VALLE DI FIEMME NON UN  PRIVILEGIO MA UN DIRITTO”

CHIEDONO

al Presidente della Giunta Provinciale, all’Assessore competente, ai Consiglieri provinciali e a tutte le Amministrazioni locali di porre in essere tutte le iniziative atte:

  1.  a garantire presso l’Ospedale di Fiemme, la qualità di tutti i servizi attualmente presenti (in primis il punto nascita), quale condizione essenziale per il mantenimento della struttura stessa.
  2.  a programmare e provvedere alla sostituzione immediata dei vari primari che prossimamente abbandoneranno per pensionamento il lavoro,
  3.  a far sì che nella riorganizzazione della rete ospedaliera trentina, siano potenziati e finalmente resi funzionali i vari dipartimenti ospedalieri, programmando la mobilità del professionisti sanitari verso gli ospedali di valle anziché quella dei cittadini verso gli ospedali centrali. Questa è l’unica vera risposta per garantire anche nelle valli la presenza di professionisti preparati e in grado di affrontare le situazioni,
  4.  a far sì che tutte le decisioni riguardanti gli aspetti socio sanitari della nostra valle, compresa  quindi anche la riorganizzazione dell’ospedale di Fiemme, siano prese in accordo con gli enti locali, tramite i Consigli per la Salute e garantendo agli stessi, come previsto dalla legge, la partecipazione alla definizione degli atti di programmazione provinciale,
  5.  a tenere in debita considerazione la distanza delle Valli di Fiemme e Fassa dal capoluogo di Trento, e che gli eventuali risparmi siano posti in essere prioritariamente in altre realtà o strutture a pochi chilometri di distanza l’una dall’altra.

LA SANITA’ NON E’ UN PRIVILEGIO, MA UN DIRITTO! E DEVE ESSERE ISPIRATO AI PRINCIPI DELL’UGUAGLIANZA SOSTANZIALE E  ACCESSIBILITA’ SU TUTTO IL TERRITORIO PROVINCIALE !

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi