Omaggiati tre studenti de “La Rosa Bianca”

Da il 26 dicembre 2017
marina piredda

Mercoledì 20 dicembre, l’Istituto di Istruzione “la Rosa Bianca” ha voluto  omaggiare ancora una volta, alcuni studenti che si sono fatti onore in ambiti i più diversi, ottenendo risultati di tutto rispetto e portando in alto il nome e l’immagine della scuola e della valle di Fiemme.

Il Dirigente Scolastico, prof. Marco Felicetti, unitamente al suo Vicario prof. Michele Malfer, hanno voluto incontrare gli studenti  Lara Felicetti e Simone Rollo frequentanti la classe 5 AL del Liceo Linguistico, che hanno partecipato il 25 novembre scorso alla prima selezione del Campionato Nazionale delle Lingue organizzato dall’Università di Urbino ed hanno conseguito ottime posizioni a livello nazionale. Lara si è classificata 3^ per la lingua tedesca con un punteggio di 100/100 e Simone Rollo 6^ per la lingua inglese con un punteggio di 94/100. Entrambi sono stati ammessi alla semifinale e alla finale che avranno luogo il 15 e 16 febbraio 2018 ad Urbino. 

Insieme a loro, hanno voluto incontrare anche la studentessa Marina Piredda, frequentante la classe 2 CSU del liceo delle Scienze Umane, che con una grandissima prestazione agonistica, gareggiando a Milano ai Campionati italiani di pattinaggio artistico, ha ottenuto il terzo gradino del podio e una meritatissima medaglia di bronzo (che le è valso anche il suo “personal best”). Marina, che gareggia per la società sportiva “Fiemme On Ice” di Cavalese, accompagnata dalla sua allenatrice Joanna Szczyapa, ha coronato questo risultato, ribadendo come si possa ottenere ottimi risultati, senza tralasciare lo studio costante delle discipline scolastiche.

Il merito che questa nostra scuola deve premiare, è stato evidenziato da Felicetti e Malfer, deve essere inteso nella sua accezione più profonda:  esso è costituito dall’impegno, dalla passione e dalla fatica spesi liberamente da questi  ragazzi nello svolgere l’ attività dello studente, di colui che, con amore e con fatica, indaga fino in fondo la realtà che lo circonda senza accontentarsi. Il loro duro lavoro, infatti, ha avuto come motore e come obiettivo l’amore e l’interesse per le rispettive discipline; la loro volontà li ha guidati a dare il massimo ed a raggiungerei  risultati sperati.

marina piredda Omaggiati tre studenti de La Rosa Bianca

 

Questo articolo è stato letto 1898 volte!

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi