Pullman con ragazzi di Fiemme si ribalta, 38 feriti, 3 gravi

Da il 29 maggio 2014
Pulmann si ribalta a Belluno

Il pullman, partito dalla Valle di Fiemme e che stava accompagnando i ragazzi dei giovani nuotatori della Latemar di Cavalese ai Campionati Assoluti di nuoto CSI, si è ribaltato vicino a Feltre.

Sono 38 i ragazzi feriti

3 di loro sono in gravi condizioni: uno è ricoverato all’ospedale di Feltre, operato per la rottura della milza; il secondo è operato a Belluno per un trauma cranico mentre il terzo ferito grave è stato portato all’ospedale di Treviso, ricoverato per un trauma al fegato. Nessuno dei tre è comunque in pericolo di vita.

Dei 35 ragazzi ricoverati non in gravi condizioni 17 sono a Feltre, 7 a Belluno, 7 a Montebelluna, 3 a Castelfranco e 1 a Treviso.

L’incidente è avvenuto a Carpen, una frazione di Feltre

L’autista del mezzo, che sarebbe illeso, avrebbe riferito ai soccorritori di aver avvertito un problema durante una frenata, non riuscendo più a controllare il pesante veicolo. Il mezzo sarebbe uscito di strada autonomamente, adagiandosi su un fianco. Parte del tetto ha schiacciato alcuni sedili.

I ragazzi erano iscritti alle finali del Campionato assoluto di nuoto Csi

Le gare, in programma a Lignano Sabbiadoro (Udine) dal 29 Maggio al 2 Giugno. I ragazzi provenivano tutti dal Trentino. Il mezzo ha dapprima raccolto ragazzi, accompagnatori e genitori della squadra di nuoto “Latemar” di Cavalese. Dalla Val di Fiemme il pullman ha fatto quindi tappa a Trento, dove sono saliti a bordo altri 11 giovani nuotatori . Sul pullman c’erano 40 ragazzi, accompagnati da 5 adulti.

I bambini erano attesi al villaggio Ge.Tur di Lignano Sabbiadoro, dove sono in programma, da domani fino al 2 giugno, le finali nazionali dei campionati italiani di nuoto organizzati dal Csi, il centro sportivo italiano. Nel villaggio olimpico della Ge.Tur. stanno arrivando atleti da tutta Italia. In vasca nei prossimi giorni scenderanno 1.035 nuotatori, maschi e femmine, dagli 8 ai 16 anni. Le gare si terranno nella piscina olimpica del villaggio e gli atleti con gli accompagnatori saranno ospitati nelle strutture della Ge.Tur, dove il Csi organizza le finali da circa 8 anni. Dal Trentino era atteso l’arrivo dei gruppi di cinque scuole di nuoto.

Due elicotteri, oltre a molti mezzi di soccorso

(Video da http://www.lavocedelnordest.eu/)

Pullman sotto sequestro

E’ stato posto sotto sequestro e verrà trasportato nella caserma dei vigili del fuoco per accertare le cause dell’incidente. Complessivamente l’intervento ha visto all’opera una ventina di vigili del fuoco, 15 infermieri e varie decine di uomini delle forze dell’ordine. Secondo quanto si è appreso, l’autista del pullman sarebbe illeso.

I titolari della ITALBUS

«Non so davvero come possa essere successo», spiega Christian Casagrande, uno dei contitolari della Italbus, l’azienda di autonoleggio il cui pullman stava conducendo i ragazzi dal Trentino alla località friulana sull’Adriatico. Casagrande, nelle Marche per lavoro, ha ricevuto solo sommarie informazioni sull’incidente di Carpen: «Sarà necessario capire bene cosa è accaduto. E per prima cosa, quella che più conta, mi sta a cuore rivolgere un pensiero ai ragazzi e alle loro famiglie. Fortunatamente mi hanno detto che nessuno è in pericolo di vita ed è la cosa più importante. Quello che posso dire è che l’autista che stava accompagnando i ragazzi è uno dei nostri dipendenti più esperti, ha sessant’anni e guida pullman da quaranta. Il mezzo era nuovo, aveva due mesi di vita, ed era stato comunque sottoposto ad uno scrupoloso controllo prima della partenza».

Aggiornamento 30.5.2014

Ancora ore di ansia per i ragazzini feriti nel pullman rovesciato ieri sulla Feltrina, ma le ultime notizie danno in miglioramento le condizioni di salute dei baby nuotatori ricoverati negli ospedali di Treviso, Feltre e Belluno. Tre i casi che erano apparsi sin da subito più gravi: due dodicenni e un 15enne. Quest’ultimo ha una lesione al fegato ed è ricoverato a Treviso. La tac ha dato esiti tranquillizzanti, ma il giovane è in osservazione. Ottimistici i medici anche sulle condizioni di una 12enne,ricoverata a Feltre, a cui è stata asportata la milza. Entro la mattinata sarà trasportata dalla terapia intensiva in reparto. Un altro dodicenne, in cura a Belluno, è stato operato per un trauma cranico. L’ematoma è stato rimosso, riferiscono sempre i sanitari, e il ragazzo è stato estubato. È sveglio e non presenta deficit neurologici. Rimarrà in terapia intensiva per altre 24-48 ore. Tutte le 31 persone (in larga parte adolescenti) che ieri erano state ricoverate a Feltre sono state curate e dimesse. Resta invece ricoverato l’autista del pullman, che presenta varie fratture ed è tenuto in osservazione.

Questo articolo è stato letto 26213 volte!

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi