Ragazzi di Fiemme entusiasti della settimana linguistica a Egna

Da il 9 luglio 2014
imparare il tedesco fiemme

COME È DIVERTENTE IMPARARE IL TEDESCO! 

Si può imparare il tedesco anche andando a fare la spesa. O cucinando i canederli. Si può vincere l’insicurezza del parlare una lingua straniera conversando di mondiali con i passanti . La settimana linguistica a Egna (dal 30 giugno al 5 luglio) si è rivelata per i venticinque ragazzi fiemmesi di seconda media un’opportunità di apprendimento, divertimento e socializzazione.

L’iniziativa, nata all’interno del protocollo d’intenti fra la Comunità Territoriale di Fiemme e la Comunità Comprensoriale Oltradige – Bassa Atesina, mira a sfruttare la vicinanza geografica con l’Alto Adige per lo studio del tedesco.  Se i ragazzi temevano di passare una settimana sui banchi a ripassare la grammatica e la sintassi, si sono presto dovuti ricredere: guidati dagli educatori dello Jugend Zentrum di Egna hanno trascorso una settimana davvero divertente. E sono loro stessi a raccontarlo, con le mani ancora infarinate dopo aver preparato i canederli: “Stiamo facendo giochi e attività molto belle – racconta Lucrezia Parolari di Varena -.

Abbiamo visitato la cantina di Termeno, provato a fare i sommelier, siamo stati al lido, abbiamo fatto la spesa per poi cucinare. In programma abbiamo anche la visita al castello di Messner e una gita in montagna. Stiamo imparando il tedesco divertendoci”. Le fa eco Elisa Varesco di Tesero: “Pensavo che sarebbe stato come a scuola, invece studiamo giocando.

Mai avrei pensato che per imparare il tedesco bastasse arrivare fino a Egna”. Il responsabile pedagogico dello Jugend Zentrum, Hubert Fischer, aggiunge: “Il nostro obiettivo è che i ragazzi si divertano, stiano bene insieme e di conseguenza imparino con naturalezza il tedesco”. Olaf Has di Ziano gli dà ragione: “Anche se sono passati pochi giorni mi sono reso conto che capisco di più, anche perché gli educatori ci parlano quasi solo in tedesco. È davvero una bella opportunità, speriamo che ci serva anche per il prossimo anno, quando avremo gli esami di terza media”.

E sono anche gli insegnanti e i rappresentanti della Comunità Territoriale di Fiemme e della Comunità della Bassa Atesina a sperare che questa esperienza lasci i suoi frutti: non solo in termini di apprendimento linguistico, ma anche di conoscenza e vicinanza tra due territori che fino ad ora hanno sfruttato poco la loro vicinanza geografica.

Monica Gabrielli      

imparare il tedesco fiemme Ragazzi di Fiemme entusiasti della settimana linguistica a Egna

Questo articolo è stato letto 24726 volte!

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi