Reti Comuni: vincono tutti ma Varena porta a casa il trofeo

Da il 2 settembre 2014
1retiComuni

Di torneo calcistici in estate ce ne sono davvero tanti ma come quello organizzato dal CML di Daiano nessuno di certo. Divertente, innovativo, ricco di sportività e soprattutto ottima, anzi eccellente, occasione di fare comunità.

Sabato infatti si sono sfidate le squadre dei comuni della Valle di Fiemme. Ai delegati alle politiche giovanili è stato affidato l’incarico di comporre una squadra per ciascun comune che fosse composta da due amministratori, un vigili del fuoco, uno sportivo, un giovane tra i 15 e i 23 anni, una donna, un genitore ed un operatore economico, anche se qualcuno l’ha confuso con quello ecologico ed ha schierato anch’esso. Una squadra mista che rappresentasse il proprio Paese sul campo con l’obiettivo di dare un “calcio al campanilismo” in un clima di goliardia ed amicizia sincera.

Otto i comuni in campo: Daiano, Carano, Varena, Cavalese, Castello-Molina di Fiemme, Tesero, Valfloriana e Capriana.

L’evento, patrocinato dal Distretto Famiglia di Fiemme, è stato anche l’occasione per portare l’attenzione su un progetto davvero rilevante per la valle, “Parto per Fiemme”. Uno stand, presieduto da Alessandro Aricci, è stato allestito presso il campo ove era possibile non solo aderire all’iniziativa ma anche firmare la petizione lanciata da comuni ed associazioni fiemmesi per salvaguardare l’ospedale di Cavalese.

All’arrivo delle squadre sono stati composti i due gironi che hanno visto sfidarsi Cavalese, Tesero Castello-Molina e Valfloriana, nel primo e Carano, Daiano, Varena e Capriana nel secondo. Ad arbitrare ci hanno pensato gli amici dell’ASD Calcio Fiemme, assieme ai quali il CML ha organizzato l’evento. Sono stati il presidente Luca Consigliere ed il dirigente Alexander Pozza ad assicurare il corretto svolgimento di ciascun match. Daiano non aveva niente da invidiare ai blasonati stadi italiani, a bordo campo si sono alternati anche due commentatori, al mattino Marco Liebener e al pomeriggio il vicesindaco di Castello-Molina, Loris Capovilla.

A spuntarla nella fase a gironi sono stati Cavalese e Valfloriana e Varena e Capriana. A disputare la finale sono stati proprio questi ultimi due comuni e a portare a casa il primo trofeo di Reti Comuni sono stati i vicini di casa, Varena, che ai calci di rigore vincono per 3 a 1. Nella finale per il terzo e quarto posto l’ha spuntata Cavalese.

Moltissimi i volti della politica in campo, due i sindaci, Andrea Varesco di Carano e Michele Tonini di Valfloriana, mentre Silvano Welponer di Cavalese ha fatto da coach ai suoi, i vicesindaci di Tesero, Cavalese, Carano, molti gli assessori e i consiglieri che si sono messi in campo.

Al termine premiati il capocannoniere Mattia Tonini (Valfloriana) e il miglior portiere, Andrea Zorzi (Cavalese). Ma un premio è stato consegnato a tutti i comuni partecipanti dall’assessore allo sport di Daiano, Ferruccio Zeni, assieme ai membri del CML e all’assessore della Comunità di Valle, Manuela Felicetti, che ha promesso di tirare le orecchie ai propri paesani di Predazzo per l’assenza. Il ricavato della giornata è andato a Parto per Fiemme.

Il Bar Bocce è stato un altro partner fondamentale per l’evento, pasta party e aperitivo finale per tutti organizzati con la massima cura. Insomma un evento eccezionale, realizzato con grande impegno e soprattutto apprezzato, sia dal pubblico, molte le famiglie presenti, sia dai Comuni stessi che non vedono l’ora di ritrovarsi sul campo l’anno prossimo.

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi