Sconfitta a tavolino per le bestemmie in campo

Da il 7 dicembre 2013
ozolo maddalene bestemmie in campo

In Trentino un match di seconda categoria tra Ozolo Maddalene e Vermiglio si è concluso poco prima del minuto 70’, dopo che l’arbitro ha estratto il quinto cartellino rosso all’indirizzo dei giocatori dell’Ozolo Maddalene.

La motivazione era sempre la stessa: bestemmie in campo. Ridotto in sei uomini, l’Ozolo Maddalene si è visto assegnare da regolamento la sconfitta a tavolino (era in vantaggio per 1-0). Nel corso della gara sono stati allontanati anche il direttore sportivo Urmacher e l’allenatore Fellin: ”Una cosa mai vista in tanti anni di calcio”, ha commentato il tecnico. ”L’arbitro deve usare il buon senso, le bestemmie erano appena udibili: i miei giocatori non sono animali”.  (repubblica.it)

L’Ozolo Maddalene non presenterà ricorso (anche perché le possibilità che la decisione venga ribaltata dalla Commissione Disciplinare Territoriale sono nulle: non c’è stato alcun errore tecnico da parte del direttore di gara) e nei giorni scorsi è arrivato anche l’intervento “a gamba tesa” (tanto per utilizzare un’espressione molto calcistica) di Maria Floretta, sindaco di Cloz che si è espressa molto duramente riguardo alla vicenda. “Mi sono confrontata con altri sindaci della zona – spiega il primo cittadino di Cloz – e ho espresso al presidente della società Franco Zadra il nostro pensiero: quello è che è accaduto domenica scorsa non è accettabile da un punto di vista culturale, punto e basta. (trentinocorrierealpi)

ozolo maddalene bestemmie in campo Sconfitta a tavolino per le bestemmie in campo

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi