Un incendio ha bruciato la mia casa..

Da il 9 novembre 2015
incendio anna divan masi cavalese

La mia storia inizia il 6 aprile. Un incendio ha bruciato la mia casa.

Perchè scrivo questa storia?

Per ringraziare con tutto il cuore tutte le persone che hanno aiutato me e la mia famiglia. Credetemi siete stati davvero tanti. La stessa sera dell’incendio mi avevate già proposto sette appartamenti dove poter andare a vivere.

Quella sera siete stati in tanti a darci una mano per poter salvare qualcosa. Per non parlare dei vigili del fuoco, grandiosi. I giorni dopo, come posso dimenticare chi ci ha portato le uova fresche per mesi, chi i dolci , il panificio che per un bel periodo ci ha dato il pane gratis, il comune di Cavalese che ha fatto il possibile per snellire la parte burocratica ,tutti gli operai che fin da subito si sono dati da fare per ridarci al più presto la nostra casa.

incendio Anna Divan 0510 Un incendio ha bruciato la mia casa..

Chi ci ha lavato e stirato le cose salvate, chi ci ha lavato e stirato per mesi le nostre cose senza chiedere niente in cambio..le mie super colleghe che hanno fatto una raccolta fondi, le associazioni del paese stessa cosa, i compagni di classe di mio figlio..tanta brava gente che veniva con una busta in mano con dentro un’offerta, la pizzeria che ci invitava a cena gratis, Elisa un bimba delle elementari che mi invitava con la mia famiglia a pranzo a casa sua… i miei grandiosi fratelli, le miei nipoti,le loro famiglie..un fiume di solidarietà che mi ha scaldato il cuore.

Per l’ennesima volta è uscita la parte migliore della mia gente, gente semplice che senza tanti paroloni è passata ai fatti. Questo è lo spirito che mi fa essere orgogliosa di essere fiemmazza, ma mi sono sentita anche fassana, come mi sono sentita trentina.

incendio Anna Divan 0513 Un incendio ha bruciato la mia casa..

Purtroppo non posso dire la stessa cosa per quanto riguarda la nostra provincia. Eh sì, perché da subito ho fatto richiesta per un contributo per eventi speciali… è arrivata la risposta: parere negativo perché la nostra giunta provinciale non prevede riserve di fondi per il finanziamento di eventi straordinari. Premetto che non chiedevo di rifarmi la casa, ma di intervenire là dove l’assicurazione non copriva. CAPITO?!! Finanziano di tutto ma, trentini, ricordatevi: se vi si brucia la casa per la Provincia potete dormire sotto i ponti.

Concludo ribadendo, grazie a tutti!!! Perché, grazie ad ognuno di voi, io e la mia famiglia abbiamo potuto finalmente tornare a casa.

Mi dispiace solo che ormai lo spirito bello, buono, solidale della mia gente sia rimasto nella gente e non in chi ci sta amministrando. SVEGLIA TRENTINI… SVEGLIA!

Anna Divan, Masi di Cavalese

incendio anna divan masi cavalese Un incendio ha bruciato la mia casa..

AGGIORNAMENTO 19.11.2015

Questa sembrerà una pezza, anzi lo è e bella grossa. Riguarda l’articolo scritto sull’incendio della mia casa. Mi è stato fatto notare che ho ringraziato tutti tranne l’assicurazione. E’ vero, perché è facile scrivere quando le cose non vanno bene, ma quando le cose funzionano si danno per scontate. Mi dispiace molto di questo perché di scontato non c’è niente. Non è scontato che il giorno dopo l’incendio è arrivato il perito, non è scontato che ha dato subito l’ok per l’inizio lavori, che hanno rispettato i tempi di pagamento, che è stato fatto il possibile per venirci incontro. Dietro a tutto questo ci sono persone che hanno fatto con coscienza e onestà il loro lavoro. A queste persone vanno le mie scuse e il mio grazie, con tutto il cuore.

Anna Divan

Questo articolo è stato letto 2771 volte!

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. Ulteriori informazioni | Chiudi